Sedersi in meditazione

monk-meditating-in-forest-compressaQuando pratichiamo la meditazione abbiamo bisogno di un sedile confortevole e di una buona postura.

La caratteristica più importante della postura è di mantenere la nostra schiena eretta. Per aiutarci in questo, se sediamo su un cuscino assicuriamoci che il retro del cuscino sia leggermente elevato rispetto al davanti, per inclinare le nostre pelvi leggermente in avanti.

Inizialmente non è necessario sedersi con le gambe incrociate, ma è buono diventare familiari con la postura di Buddha Vairochana. Se non possiamo mantenere questa posizione dovremmo sederci in quella che le assomigli il più possibile, in modo confortevole.

Le sette caratteristiche della postura Vairochana sono:

  1. Le gambe sono incrociate nella postura vajra. Questo aiuta a ridurre i pensieri e i sentimenti dell’attaccamento del desiderio.
  2. La mano destra è collocata sulla mano sinistra, i palmi in su, con le punte dei pollici che si toccano lievemente. Le mani sono tenute quattro dita sotto l’ombelico. Questo ci aiuta a sviluppare una buona concentrazione. La mano destra simboleggia il metodo e la mano sinistra la saggezza – i due pollici al livello dell’ombelico simboleggiano l’ardere del fuoco interiore.
  3. La schiena è dritta ma non rigida. Questo ci aiuta a sviluppare e mantenere una mente chiara, e permette ai sottili venti energetici di fluire liberamente.
  4. Le labbra e i denti sono tenuti come al solito, ma la lingua tocca il retro del palato superiore. Questo impedisce l’eccessiva salivazione mentre impedisce che la bocca diventi troppo asciutta.
  5. Il capo è leggermente piegato in avanti con il mento lievemente inclinato cosicché gli occhi siano rivolti in giù. Questo aiuta a impedire l’eccitamento mentale.
  6. Gli occhi non sono né completamente aperti né completamente chiusi, ma semiaperti a fissare la linea del naso. Se gli occhi sono aperti è probabile sviluppare eccitamento mentale e se sono chiusi è probabile sviluppare cedimento mentale.
  7. Le spalle sono a livello e i gomiti tenuti leggermente lontani dai fianchi per permettere all’aria di circolare.